E’ tra gli eventi  piu’ attesi  sin dalla nascita e si fa desiderare a lungo ma non c’è niente come il  sorriso del  proprio cucciolo, motivo per cui  quando lo vediamo per la prima volta  illuminare quel  visino andiamo tutte un po’ fuori di testa.    Improvvisamente realizziamo  che i suoi falsi  precursori  sono  meglio classificabili come   espressioni  ebeti dovute allo stato di trance post-poppata e pre-nanna, mentre l’originale  è proprio  tutta  un’altra cosa.  Ogni mamma si scioglie in un brodo di giuggiole quando  il piccolo concede a lei l’esclusiva dei suoi primi sorrisi.  Finalmente la riconosce , sembra rendersi conto  che d’ora in poi  potrà  fare affidamento su questa  ragazza un po’ svitata, che ci sarà  nella buona sorte e nelle avversità, nelle gioie e nelle difficoltà ( diventare mamma puo’ avere strani contraccolpi, tipo citare Max Pezzali).

Fino a che, un bel giorno, lo cogli in flagrante mentre  si spancia  dalle risate  con  la cassiera del supermercato.   Fine della magia.